×
Home > Assi PON > Asse 4 - Infrastrutture per l'inclusione sociale

Asse 4 - Infrastrutture per l'inclusione sociale

logo pon

 Sintesi della strategia di intervento
La strategia primaria di intervento è volta alla realizzazione di opere pubbliche finalizzate alla creazione o recupero di: alloggi da destinare all’assegnazione a individui e famiglie con particolari fragilità sociali ed economiche, strutture di accoglienza notturna, poli per l’orientamento e l’accoglienza di soggetti disabili, realizzando la manutenzione straordinaria di immobili volta anche all’abbattimento delle barriere architettoniche, tutte opere rientranti nell’azione 4.1.1, oltre al miglioramento del tessuto urbano attraverso l’attivazione di nuovi servizi di natura sociale in prossimità di territori e quartieri di forte criticità, rientranti nell’azione 4.2.1.


Gli interventi, inoltre, prevedono implicitamente la riqualificazione delle aree ove sono inseriti gli immobili spesso in fase di avanzato degrado, oltre all’adeguamento energetico degli stessi attraverso l’utilizzo di materiali ed opere che ne limitano lo scambio termico con l’esterno, e l’utilizzo di fonti rinnovabili per il fabbisogno energetico.


Indicatori di tali azioni sono connesse al risultato atteso volto alla riduzione del numero di famiglie in condizioni di disagio abitativo, attraverso lo scorrimento delle liste di attesa per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica, nonché all’attivazione di modelli abitativi con forte valenza sociale, anche temporanei, nell’ambito di progetti di reinserimento sociale rivolti al nucleo familiare o agli individui, in relazione a strategie di rigenerazione volte ad aumentare i servizi collettivi presenti nelle aree e quartieri oggetto di intervento, nonché all’inclusione di soggetti con disabilità in percorsi scolastici e lavorativi.


Il raggiungimento dei suddetti risultati consente altresì, incrementando la disponibilità di immobili e spazi pubblici, la creazione di luoghi e situazione dove i residenti dell’area possano trovare facile accesso ai servizi e supporto per conseguire una crescita culturale, sociale ed economica.


I predetti interventi prevedono fra l’altro la possibilità di recupero e riuso dei beni confiscati, utilizzandoli come beni a servizio della collettività, riqualificando conseguentemente le aree urbane ove ricadono gli stessi, in coerenza, sinergia ed integrazione con l’asse 3 – Servizi per l'inclusione sociale.